Airbnb si rifà il look: nuovo logo e nuova immagine per il brand di Nathan Blecharczyk

By Andrea Marchetti - 21 Lug , 2014

Airbnb si rifà il look: nuovo logo e nuova immagine per il brand di Nathan Blecharczyk
Redesign per Airbnb

Era il lontano 2007 quando Nathan Blecharczyk (insieme agli amici Brian Chesky e Joe Gebbia) mise in piedi un sito per mettere in contatto persone in cerca di un alloggio a San Francisco per la IDSA Conference. Gli Hotel erano tutti esauriti.

Il sito permetteva di affittare stanze libere nella propia abitazione a prezzi modesti. La prima versione di airbnb era realizzata con wordpress e si chiamava Air Bed & Brekfast.

Con questo sistema le persone oltre a risparmiare sul costo dell’alloggio erano portante a socializzare con persone, vicini di camera, affittuari, conoscendosi e condividendo consigli ed esperienze.

Questo è uno dei fattori che hanno portato la società ad avere milioni di cienti e ha fatturare miliardi di dollari.

Oggi airbnb si rinnova creando un logo e rinnovando un sito che vuole evocare questi punti cardine, sintetizzati in:

People + Places + Love + Airbnb

Logo

Il nuovo logo “Bèlo” nella sua semplicità è azzeccato, funziona, può essere diseganto da un bambino, può essere tracciato con un dito su un vetro appanato.

L’appeal virale della forma è però anche stato oggetto di critica, molti hanno ironizzato sulle forme “sessuali” che il logo ricorderebbe.

Sito

Il nuovo sito è studiato nei particolari, semplice, consente in tre passaggi di prenotare una stanza in una qualsiasi della 26.000 città nel mondo dove il servizio è attivo.

Viene dato ampio spazio all’uso di video e video background. I filmati vengono utilizzati per evocare l’esperienza unica e genuina del viaggio senza “Hotel/All’inclusive” punto di forza del brand.

Molto bella la pagina dei risultati di ricerca con mappa che visualizza gli appartamenti collegata allo stato hover. Quando si è con il mouse su un appartamento viene evidenziato il relativo puntatore sulla mappa.

Altra funzione interessante è il “Ricerca quando sposto la mappa” che ricerca le abitazioni quando si visualizza una nuova area sulla mappa.

Nonostante alcune critiche, il nuovo airbnb è sicuramente un progetto di successo, costruito sulle necessita delle persone con attenzione particolare al brand e all’esperienza utente.

Stay Tuned!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *